WEEK END IN VALCHIAVENNA PER LE PANTERE- SABATO PRIMA SFIDA DI “A1″ CON LA SAUGELLA MONZA

chiavenna
Mentre le azzurre De Gennaro, Danesi e Sylla con l’Italia, l’americana Hill con gli USA e la nipponica Nagaoka con il Giappone continuano la loro avventura ai Mondiali, scatta il primo impegno contro squadre di pari categoria per l’Imoco Volley, che sarà nel week end in Val Chiavenna per il IV Torneo Valchiavenna – Trofeo Brisaola Panzeri, un quadrangolare che vedrà oltre alle Pantere in campo Saugella Team Monza, Igor Gorgonzola Novara e Unet E-Work Busto Arsizio. Per il lotto delle partecipanti (Imoco e Igor hanno giocato tutte le finali della passata stagione in Supercoppa, Coppa Italia e Campionato), anche se un po’ tutte le squadre contano molte assenze causa Mondiali, è uno dei tornei più importanti nell’avvicinamento all’inizio del Campionato di A1 femminile che per le Pantere tricolori inizierà il 27 ottobre al Palaverde con la Pomì Casalmaggiore.
Per le Pantere presenti in Valchiavenna le “titolari” Wolosz, Tirozzi, Easy, Bechis, Fabris, Moretto, Fersino, Samadan. Ancora ai box De Kruijf e Folie, a completare la squadra ci saranno le giovani del Volley Pool Piave Cagnin, Cortella, Brandi e Frosini.
Il programma del torneo:

sabato 6 ottobre semifinali:
ore 17.00 UNET BUSTO ARSIZIO – IGOR NOVARA
ore 20.30 IMOCO VOLLEY – SAUGELLA MONZA
domenica 7 ottobre finali:
ore 15.30 FINALE 3/4 POSTO
a seguire FINALE 1/2 POSTO

Coach Daniele Santarelli: ” E’ da un po’ di anni che partecipiamo a questo torneo, sarà un bel test, a questo punto della stagione è importante affrontare avversaria quotate per vedere a che punto siamo nel lavoro precampionato e per alzare il ritmo. Stiamo abbastanza bene anche se sia noi che le altre squadre avremo molte assenze, ma il lavoro procede e queste amichevoli fanno parte del programma di avvicinamento al campionato. Non sarà facile a questo punto della preparazione giocare due partite ravvicinate, ma confidiamo anche sull’aiuto delle nostre giovani che potranno dare respiro alle titolari e fare esperienza. Cosa chiedo alla squadra? Un passo avanti rispetto all’amichevole di sabato scorso, stiamo lavorando in allenamento su alcuni aspetti e vogliamo concentrarci su quello che per ora ci sta riuscendo meno, come la continuità nel gioco d’attacco e limitare gli errori in battuta.”

Share on Twitter