SUPERCOPPA: NOVARA RIMONTA E SORPASSA DOPO UNA BATTAGLIA EPICA AL PALAIGOR

DE KRUIJF ROBIN
IGOR NOVARA – IMOCO VOLLEY 3-2 (25-19,25-27,22-25,25-23,16-14)
Novara: Gibbemeyer 5, Egonu 22, Piccinini 6, Chirichella 11, Skorupa 1, Plak 26, Sansonna (L), Enright 13, Camera, Zannoni, Vasilantonaki, Bonifacio. Non entrate: Populini. All. Barbolini.
Imoco: Hill 13, De Kruijf 14, Wolosz 7, Bricio 18, Folie 7, Nicoletti 13, De Gennaro (L), Fabris 8, Cella, Fiori, Papafotiou. Non entrate: Melandri, Danesi. All. Santarelli.
ARBITRI: Simbari, Satanassi. NOTE – Spettatori: 3527, Durata set: 26′, 28′, 27′, 27′ , 21′ ; Tot: 129′.

Si gioca per la Supercoppa Samsung Galaxy a Novara, con la sfida delle Pantere dell’Imoco alle campionesse d’Italia nel loro PalaIgor per il primo trofeo stagionale.
I sestetti sono quelli annunciati: Conegliano (ovviamente senza Easy) schiera Wolosz-Nicoletti, Folie-De Kruijf, Hill-Bricio e libero De Gennaro, le padrone di casa con l’ex Skorupa al palleggio con Egonou opposto, Gibbemeyer-Chirichella, Plak-Piccinini (premiata per le 800 partite da professionista), libero Sansonna.
Inizio di studio per le due squadre, fino al primo break (9-6) di Novara, che approfitta di un paio di errori in attacco delle Pantere. Coach Santarelli chiede time out, e puntualmente la squadra giallblù trascinata dai suoi sempre caldissimi tifosi, riagguanta il pareggio in un amen. Piccinini pero’ con la sua esperienza sfodera colpi importanti e con Egonou e un’ottima difesa di squadra riporta sopra le piemontesi fino al 14-9 con un controbreak 5-0. Grandi difese da ambo le parti, Nicoletti fa gli straordinari in seconda linea e si arriva al -3 (14-11). Chirichella ben innescata da Skorupa risponde subito (16-12), ma Samy Bricio accorcia le distanze mentre la partita sale di tono. La squadra di coach Barbolini spinge ancora (18-14) e dall’altra parte coach Santarelli fa debuttare Samanta Fabris che entra insieme a Cella. Capitan Wolosz attiva De Kruijf, poi Egonou sbaglia e il set si riapre (19-17),con Novara che chiede time out per fermare la rimonta delle Pantere. La minipausa dà il suo effetto, invasione di Hill e botta di Chirichella per il nuovo +4 (21-17), stavolta è Conegliano a parlarci sopra. Fabris va a segno, ma non basta e le padrone di casa trascinate da una super Plak (6 punti e 100% in attacco) chiudono il primo parziale 25-19.

Secondo set con l’Igor ancora in palla, mentre le Pantere faticano molto nel cambio palla, spesso intercettate dalla difesa piemontese. Skorupa e compagne volano 6-3, poi Bricio di forza e Wolosz d’astuzia rimettono l’Imoco in careggiata (7-5). Il primo punto della partita di Kim Hill arriva sull’8-7, poi anche Nicoletti dà segnali di riscossa (9-8). Piccinini con una prodezza scardina il muro ospite per l’11-8 e Novara cerca di scappare ancora, con anche Celeste Plak che continua a martellare da posto 4 (7 punti nel set). Dopo il 13-11 di De Kruijf in fast entrano Fiori e Fabris, e subito la croata fa sentire il su peso in attacco (14-12). Egonou pero’ va in cielo (15-12), risponde Folie con due punti di seguito: attacco e muro per il 15-14, poi Egonou sbaglia ed è parità. L’Imoco sorpassa (16-17) con un approccio più aggressivo in battuta (bene Bricio, 60% in attacco e 6 punti), in attacco (46% nel set) e a muro. Hill in parallela tiene avanti l’Imoco (18-19), ma Plak è scatenata, varia i colpi d’attacco con successo e riporta avanti Novara (21-20). Pareggia la rientrante Nicoletti, poi ace di Wolosz e Conegliano controsorpassa (21-22). Il finale è appassionante, Folie di rabbia scaglia a terra il 23-24, ma in seguito sbaglia il servizio e l’Igor torna avanti con Egonou (7 punti nel set) per il 25-24.Ma anche l’opposto azzurro sbaglia la battuta, poi De Kruijf su un gran assist di Wolosz ridà il set ball alle Pantere: 25-26. Piccinini spara out ed è 25-27, l’Imoco pareggia 1-1 e i tifosi delle gialloblù festeggiano in tribuna.

Sulla scia dello sprint vincente l’Imoco parte forte nel terzo setb (1-3), ma la solita Plak pareggia subito il conto. Si scatena Anna Nicoletti, missile da seconda linea e ace (3-5), ma si resta in equilibrio perchè la squadra di casa non molla. L’Imoco pero’ ha messo le ali, contiene le sfuriate di Egonou e contrattacca, con una ritrovata Hill e Nicoletti che vanno a segno per il +3 (6-9).
Moki De Gennaro alza il volume della sua difesa, Folie mura, Hill va ancora a segno e le Pantere cercano la fuga (8-12). Nicoletti continua a bombardare (ottimo il suo terzo set), “The Queen” De Kruijf mura e Conegliano allunga ancora (9-14) con Barbolini costretto al time out. Ma l’emorragia non si ferma, le Pantere murano ancora (9-15). Le battute velenose di Skorupa danno fastidio alla ricezione veneta (11.15), ma De Kruijf è ancora puntuale in attacco (anche 3 muri nel set). Entra Enright per Piccinini, e la portoricana va subito a segno per il 14-17 che tiene viva l’Igor. Novaresi che rimettono tutto in discussione, arrivano a -2 con la botta di Egonou, poi una palla millimetrica di Samy Bricio manda le Pantere a +3. Entrano Fiori e Fabris, ancora efficace la croata (15-19) e l’Imoco tiene con autorità il vantaggio. Ancora Fabris scatena la sua voglia matta di giocare dopo l’infortunio andando a colpire il +5 (16-21). Folie piazza il primo tempo (18-22), Plak risponde e Novara non si dà per vinta, risalendo a -2 (20-22). Time out di coach Santarelli. Sprint finale: Hill trasforma un’imbeccata al bacio di capitan Wolosz (20-23), Plak accorcia, poi Fabris in pallonetto continua la sua super serata (21-24). Il primo set ball lo annulla Egonou, ma sul secondo Samanta Fabris (4 puni e 80% nel set!) fa esplodere i suoi tifosi e l’Imoco vola 2-1.

Quarto set con l’Imoco che vuole chiudere, De Kruijf mura ancora per il 2-4. Conegliano ha messo il turbo, i ritmo si alza con le strepitose difese di De Gennaro (3-6), ma Plak non ci sta e ricuce l strappo (5-6). Ma Robin De Kruijf ha alzato la saracinesca, mura ancora una Egonou in difficoltà contro e tentacoli dell’olandese e Conegliano resta avanti (5-8). Si combatte palla su palla, Piccinini con il mani e fuori riavvicina le tricolori (9-10). Ace di Anna Nicoletti, poi Kim Hill a muro è implacabile e sul 10-14 coach Barbolini ferma il gioco con un time out. Ma Nicoletti gioca al tiro a segno e mette un’altro ace pesante (10-15). Bricio e Hill non sbagliano nulla e Conegliano vola via (11-17), con Novara che prova con la panchina (dentro Enright e Bonifacio) a tornare sotto (14-17). Plak è ancora minacciosa (15-17), ma risponde la sua connazionale De Kruijf (15-18). Rapha Folie non sbaglia (16-19), ma Skorupa e compagne non mollano e si avvicinano ancora (18-19), poi pareggiano dopo un’azione incredibile. Enright ci crede, trova fiducia e pareggia ancora, poi sorpassa con due aces in fila (22-20) e la panchina di Conegliano chiede time out. Fabris va out (23-21), poi Plak mura di prepotenza per il 24-22. Ace di Nicoletti (24-23), ma è Plak a chiudere il set (25-23) e a mandare la Supercoppa al tie break dopo una grande rimonta.

Tie break che aggiudica la Supercoppa: tensione alle stelle all’inizio con errori in battuta per le due squadre, poi Chirichella mura e il primo mini break è dell’Igor (3-1). L’intensità è altissima, ancora Plak (top scorer con 26 punti) sigla il 4-2, ma Nicoletti risponde bene e Conegliano resta a -1. Anche Bricio è puntuale (5-4), poi entrano Fiori e Fabris, ma Egonou piazza il 6-4. Samy Bricio continua a spingere, ma Enright è “on fire” e tiene Novara a +2 (7-5). Wolosz si affida a Bricio per l’attacco (7-6), poi è brava Paola Egonou a salire altissima per il muro dell’8-6. Muro pazzesco di Samanta Fabris che pareggia a quota 8. Si va a braccetto fino al 10-10 firmato da De Kruijf, poi arriva un ace di Kim Hill e Novara chiede time out sul 10-11. Pareggia subito Egonou in diagonale, ma Samy Bricio (18 punti totali) esplode il suo braccio per il vantaggio 11-12. Asia Wolosz fa il miracolo, mura a uno Egonou e l’Imoco Volley scappa via (11-13). La battaglia continua, l’azzurra si vendica e sigla il -1 per l’Igor (12-13), tensione alle stelle. Hill va a segno in pipe (12-14), il primo match ball lo annulla Egonou, il secondo dopo una gran difesa lo azzera Enright (14-14) e dopo due ore e mezza la contesa è ancora incerta. Time out di coach Santarelli. Chirichella mura Folie e ribalta la situazione (15-14), ora il pallino è in mano a Novara: Enright alla fine chiude (16-14) con un’Enright decisiva nel quarto e nel quinto set e ricaccia in gola l’urlo dei tifosi gialloblu’ dopo una lunga e bellissima battaglia. Per le Pantere sfuma il primo trofeo stagionale che sembrava as un passo, la Supercoppa è dell’Igor Novara.
Per l’Imoco la delusione di un successo che sembrava a portata di mano, ora si rna al campionato domenica al Palaverde alle 17.00 con Legnano.

Le interviste, la fotogallery e il dopogara con le interviste da Novara sulla pagina Facebook di Imoco Volley.

(foto Rubin per Lega Volley Femminile)

Share on Twitter