L’IMOCO RIPARTE ALLA GRANDE: PASSA A SCANDICCI CON AUTORITA’ ED E’ DI NUOVO PRIMA!

LG5_6536
SAVINO DEL BENE SCANDICCI – IMOCO VOLLEY (26-24,22-25,22-25,23-25)
clicca qui per il tabellino del match

Imoco in Toscana per respingere l’assalto di Scandicci al secondo posto delle Pantere. e l’autoritaria riscossa che le ha viste protagoniste stasera con un convincente 3-1 dopo la sconfitta con Modena, regala un doppio sorriso visto il tie break che ha visto ko Novara a Monza,che rimette Conegliano in vetta solitaria con un punto di vantaggio alla vigilia del big match di sabato in casa-Igor.
Coach Santarelli schiera in apertura Wolosz in regia con Nicoletti opposto. Danesi e De Kruijf al centro, schiacciatrici Hille Bricio, libero Moki De Gennaro.
Le Pantere provano subito a prendere in mano il match per spegnere l’entusiasmo del pubblico di casa (6-8, 9-12), ma arrivano subito le risposte di De La Cruz e le micidiali battute della svedese Haak che riportano sotto le toscane. Il set è molto equilibrato, la Savino del Bene prova anche il sorpasso, ma De Kruijf con le sue fast trova sempre il modo di restare a contatto (15-15). Dopo una gran difesa di De Gennaro concretizzata da una Bricio sempre efficace in attacco, Conegliano va avanti 15-17, per la gioia dei tifosi gialloblù che si fanno sentire nell’angusto palasport di Scandicci. Un vantaggio risicato, con la “solita” Haak brava tenere a galla le toscane, ma Kim Hillnon trema e le Pantere restano avanti (17-19), poi un errore di Scandicci regala il +3 alle Pantere. E’ Anna Nicoletti a fare il break con il contrattacco del +4, time out per coach Parisi. Robin De Kruijf alza l’intensità al centro della rete, nello sprint finale l’ex Arrighetti e compagne provano a riemergere e con le battute di Haak fanno un’impresa. Alle corde riescono con le battute micidiali della svedese ad annullare ben 5 set point, da 19-24 a 24 pari. L’emorragia in casa Imoco continua anche ai vantaggi, Bosetti punisce il muro gialloblù, poi Haak incredibilmente firma il punto (7-0 finale di parziale) che consegna a Scandicci il primo set, un parziale che  l’Imoco Volley pensava di aver già vinto senza forse fare i conti con la caparbietà delle avversarie.
Ovviamente l’occasione gettata alle ortiche da una parte e l’adrenalina della rfimonta dall’altra condizionano l’avvio del secondo set, con la Savino del Bene che prende in mano le operazioni (15-10), letteralmente galvanizzata. Coach santarelli cr prova con la sua profonda panchina, dentro la diagonale Papafotiou e Fabris e c’è anche Laura Melandri al posto di De Kruijf. L’Imoco riemerge con il carattere della grande squadra e  con l’iniezione di energia delle cosiddette seconde linee (17-14 con il muro e l’attacco vincente di una Melandri molto consistente nelle sue apparizioni). Conegliano arriva a contatto, ma Vale Arrighetti e Adenizia (5 punti nel set) ricacciano le Pantere a -3. Scandicci cala in attacco, mentre l’Imoco prova a forzare il servizio. Si combatte e su uno dei numerosi errori di Haak, che alterna prodezze a qualche pausa, arriva al pareggio a quota 19. Samy Bricio piazza sulla riga il sorpasso 19-20 (mentre sono rientrate Wolosz, Nicoletti e “The Queen”). Ancora Bricio scatenata con l’ace del 19-21 per un break 5-0 della squadra di coach Santarelli. De La Cruz accorcia, ma Hill va ancora a segno per il 20-22. Poi è una sempre costante Nicoletti a tenere avanti le Pantere e si va allo sprint finale ancora con l’Imoco avanti. De Kruijf sigla la fast del 22-24, e stavolta l’Imoco chiude al primo tentativo senza rischiare con uno smash di Bricio che chiude 22-25 e pareggia il conto.
Terzo set con avvio equilibrato (5-5), poi provano la fuga Arrigheti e compagne (9-6), ma Danesi e Hill in attacco tengono l’Imocd vicina, poi la centrale bresciana con il muro pareggia e Bricio sorpassa in battuta (9-10). Wolosz e compagne sembrano aver trovato la chiave per un buon cambio palla e si tengono con la testa avanti. La capitana segna in prima persona il +2 (14-16) per Conegliano, ma Haak risponde e si resta in equilibrio. Bene anche Kim Hill in attacco per il 17-19, poi Nicoletti (18-20) prima di uscire assieme a Wolosz e De Kruijf, entrano Fabris, Melandri e Papafotiou, Ancora una scatenata Hill per mil +3 (18-21). Scandicci si navvicina, poi Melandri a muro e Bricio portano le Pantere al 21-23 che spiana la strada alle Pantere, poi è Fabris a piazzare il 22-24. Le Pantere con la bomba finale di Bricio (6 punti nel set) che segue all’ennesima buona difesa delle venete si impongono anche nel terzo parziale per 22-25 e fanno esultare i loro tifosi.
Quarto set con la due squadre un po’ affaticarte dalla lunga battaglia, si resta in equilibrio nella fase iniziale (5-5). Scandicci con Adenizia e De La Cruz fa il primo minibreak (+3), ma Conegliano non si scompone: capitan Wolosz si affida al braccio armato di Samy Bricio che continua il suo show, poi varia il gioco con le giovani Nicoletti e Danesi che rispondono presenti e l’Imoco sorpassa ancora (11-12). Quando Bricio (19 punti alla fine) va in battuta sono dolori per la squadra di casa, è in un suo turno  che le Pantere provano a scappare, De Kruijf va a egno (12 punti alla fine)  ma Scandicci non ci sta. Coach Parisi trova Bianchini che esce dalla panchina e con le sue battute riporta il match in parità (15-15).  Solito “triplo cambio”  di coach Santarelli a metà set,  e subito Melandri va a segno per il -1.  Testa a testa prima dello sprint finale con Lucia Bosetti che risponde a Hill e poi con una fast di Arrighetti allunga 18-16. E’ la croata Fabris a riportare le gialloblù a -1, ma Scandicci vuole il tie break e tiene il margine. Ma Bricio è un martello e va a segno con l’ace del pareggio, poi Danesi (8 punti, 2 muri) è perfetta per il muro del sorpasso 19-20. Adenizia si “vendica” e mura da parte sua per il vantaggio di casa 21-20. Le Pantere stringono i denti in difesa. Atlpr finale convulso, Nicoletti (14 punti importantissimi, un match giocato in crescendo)  piazza il 22-23, poi Hill, nei finali di gara sempre una sicurezza, va di forza per il 22-24.
Il primo match point lo annulla Haak, ma sul seoondo è la mano di Kim Hill (21 punti) a mettere la firma sul 23-25 regalando tre punti prezisissimi alle Pantere, che risccattano alla grande il ko con Modena e ora andranno a Novara sabato sera con primo posto solitario in classifica. da capolista solitaria. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter